giovedì 24 settembre 2020
StandardLiveID
Iscriviti gratis alla Newsletter sull'antico Egitto CLICCA QUI
Zahi Hawass a Torino
Last Post 15 ott 2007 10:09 by Stefy. 24 Replies.
Printer Friendly
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sort:
PrevPrev NextNext
You are not authorized to post a reply.
Author Messages
njnjUser is Offline
New Member
New Member
Posts:88


--
03 ott 2007 06:30

    Cari Amici,

    giovedì 11 ottobre il noto egittologo Zahi Hawass sarà a Torino per una conferenza organizzata dall'associazione "Seshat". La Dr.ssa Mzzanti, nota e seria egittologa Torinese, nonché traduttrice ufficiale dei libri pubblicati dal dr. Hawass, è riuscita ad organizzare questo importante evento

    il titolo della conferenza sarà "Egitto: meraviglie ritrovate"

    l'incontro con il dr Hawass sarà alla Venaria Reale presso il Teatro della Concordia in via Puccini alle ore 18.00

     

    per ogni informazione sono a vostra disposizione

    Sandro Trucco "Njnj"

    Nefer-NoemiUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:14


    --
    04 ott 2007 10:56
    Ciao! Grazie Sandro di questa segnalazione "torinese".

    Conto di andarci sicuramente, occorre segnalarlo a qualcuno? C'è invito da ritirare da qualche parte?

    Grazie di un tuo riscontro!

    Noemi
    waenraUser is Offline
    Advanced Member
    Advanced Member
    Posts:616


    --
    04 ott 2007 11:27



    Le conferenze del presente progetto sono gratuite e aperte a tutti coloro che vorranno partecipare fino ad esaurimento posti. La scelta è stata quella di non riservare gli incontri solo a studiosi, “addetti ai lavori”, ed egittofili, ma di destinarli a tutti coloro che hanno una grande passione per i viaggi e le meraviglie dell’Egitto. Ciò in armonia con le finalità del progetto: un’apertura a 360° che consenta a tutti un comodo viaggio senza muoversi dalla propria città. Proprio come un viaggiatore, ad ogni incontro si potrà ricevere in dono al termine della serata un piccolo ricordo di viaggio, prodotto dall’artigianato locale, di altissima qualità come è accaduto gli scorsi anni: oggetti d’argento, tappetini, papiri e preziosi amuleti.


      - 11 Ottobre 2007Egitto: meraviglie rivelateProf. Zahi Hawass

      CONFERENZA SPECIALE: Teatro della Concordia – Via Puccini – Venaria Reale – ore 18

      DALLE ORE 16 SARÀ PREDISPOSTO SERVIZIO NAVETTA GRATUITO DAL CENTRO INCONTRI DELLA REGIONE PIEMONTE AL TEATRO CONCORDIA DI VENARIA REALE


      - 8 Novembre - La sacralitá dell’anatomia - Contenuti: Dalla mummificazione ai trattati medici



      - 7 Dicembre - La forza del pensiero - Contenuti: Conoscenza e sapere tra letteratura e trattati



      - 17 Gennaio 2008 - La bellezza della sapienza- Contenuti: La scienza nella sua perfezione



      - 14 Febbraio - La perfezione del segno - Contenuti: Segni sacri: i geroglifici. Il divino nella materialità.




    I relatori degli incontri sono esperti e studiosi di grande prestigio internazionale come:


      *
      il Prof. Zahi Hawass, egittologo, Segretario Generale delle Antichità, Sottosegretario di Stato del Ministro della Cultura, Esploratore in residence di National Geographic, direttore delle aree di Giza, Saqqara e Bahariyya;

      *
      il Prof. Abdel Halim Nur el-Din, egittologo, già Segretario Generale delle Antichità, Direttore della Sezione Calligrafica della Bibliotheca Alexandrina e Titolare di Egittologia presso l’Università del Cairo;

      *
      Dr. Francis Amin: Egittologo, Università di Qena (Luxor), antiquario, collezionista e consulente dell’Istituto francese del Cairo;

      *
      il Dr. Ali Radwan, egittologo, Presidente della Lega Araba degli Archeologi;

      *
      il Dr. Sabri Abdel Aziz, egittologo, Direttore delle Antichità;

      *
      il Prof. Antonio Loprieno, Rettore dell’Università di Basilea, Docente di Egittologia della stessa università;

      *
      la Prof. Maria Stella Mazzanti, egittologa,



    ... ed altri illustri ospiti che potranno costituire di volta in volta piacevoli sorprese.

    A tutti i partecipanti verrà donato un oggetto di artigianato egiziano

     

    Fonte:  www.seshat.it

    njnjUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:88


    --
    04 ott 2007 11:46

    Cari amici, ho parlato con la Dr.ssa Mazzanti... naturalmente si prevede un alto numero di partecipanti, quindi il consiglio è di arrivare con molto anticipo, diciamo non dopo le 16. Tenete anche presente che gli associati a Seshat hanno la precedenza all'ingresso. Se comunque qualcuno di voi, che abita lontano, vuole intervenire me lo faccia sapere che vediamo cosa si può fare!

    Njnj

    StefyUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1155


    --
    05 ott 2007 09:24
    Che meraviglioso programma, quanto vorrei avervi più vicino!
    Ai partecipanti: se non chiedo troppo e se avete una briciola di tempo, potete di volta in volta riportare qui in Community qualche notizia curiosa, una news, un qualcosa di imperdibile che avete ascoltato durante le conferenze?

    Grazie, S.
    njnjUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:88


    --
    06 ott 2007 12:48
    Carissimi, ho chiesto alla Dr.ssa Mazzanti se il dr. Hawass sarebbe così gentile da offrirci una intervista...
    Scrivete cosa vorreste sapere e vediamo se possiamo avere risposte!
    Njnj
    StefyUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1155


    --
    06 ott 2007 03:23

    Fra le tante domande alle quali vorrei trovare risposta, comincerei proponendo alcune che risalgono ai primissimi tempi della civiltà egizia:

    - Qual'è la testimonianza più antica in cui troviamo raffigurata la corona rossa nel Basso Egitto?

    - Perchè Horus è considerato un dio solare predinastico se, in quel periodo della storia egizia, come nelle primissime dinastie, almeno fino alla IV, era il culto stellare a prevalere?

    - A quando risale il mito Iside - Horus - Osiride?

    - Perché secondo Hawass, Seth subì il mutamento negativo che lo fece diventare da dio adorato a Naqada a dio temuto e da sconfiggere? Quando avvenne questo passaggio?

    Grazie Njnj per la disponibilità, spero mi farai sapere se qualche mia curiosità potrà essere soddisfatta.

    S.

    SozzaniUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:3181


    --
    06 ott 2007 04:04

    Come ti ho già detto, vorrei chiedergli a che punto stanno le ricerche nel passaggio sotterraneo della tomba di Seti I e quelle per la tomba di Cleo&Antonio?

    Grazie, G.

    njnjUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:88


    --
    06 ott 2007 04:27
    che entusiasmo Stefy!!! Se posso, le tue domande le giro all'amico e maestro Mario Tosi.. lui secondo me potrebbe risponderti meglio... Vedrai che la prossima settimana ti scrivo con tutte le sue risposte! Io gli chiederò sicuramente chi e perché ha deciso di scoprire il viso di Tutankhamon e come verrà allestita la mummia nella tomba.

    Njnj
    waenraUser is Offline
    Advanced Member
    Advanced Member
    Posts:616


    --
    07 ott 2007 12:13
    Bravo Sandro, è proprio quello che vorrei chiedergli anch'io...
    StefyUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1155


    --
    08 ott 2007 08:58

    Sìsì Ninj, mi va benissimo! E' che adesso m'incuriosisce sapere perchè pensi che Tosi mi saprebbe rispondere meglio di Hawass......forse a Zahi è meglio fare domande di genere diverso?

    Aspetto con gratitudine le risposte.....S.

     

    njnjUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:88


    --
    08 ott 2007 11:29

    Ormai lo studio dell'Antico Egitto è molto specializzato; ci sono filologi, archeologi, studiosi delle tecniche costruttive, papirologi ecc. Ognuno ha il suo campo. Mario Tosi ha studiato nella sua vita gli aspetti quotidiani del villaggio di Pa demi, e nello studiare le tombe ha approfondito le sue conoscenze sulla spiritualità dei nostri antichi amici e tutto ciò che riguarda gli aspetti religiosi. Ecco perchè ritengo, forse a torto, che lui sia più addentro a queste tematiche rispetto al prof. Hawass.

    antonio_crastoUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1038


    --
    08 ott 2007 09:21
    Cara Stefy,
    perché ritieni che Horus sia considerato un dio solare?
    Ho difficoltà a vedere questo aspetto di Horus sia nel mito sia come divinità dinastica.
    StefyUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1155


    --
    09 ott 2007 09:06
    Eh caro Antonio, sapessi anch'io quanta difficoltà ho a vedere Horus come dio solare nel Predinastico! E' che ho trovato spessissimo la definizione di Horus come "dio solare predinastico", senza alcun approfondimento in proposito, ecco perchè chiedo spiegazioni.
    Tosi dice che secondo Sethe, Horo ebbe un ruolo importantissimo nella formazione del regno unificato di Eliopoli durante la preistoria e quando il ciclo di Osiri fu assorbito da Eliopoli i teologi fecero di Horo il figlio di Ra. Quindi Horo sarebbe divenuto divinità legata a Ra intorno alla IV dinastia, non prima!
    M'interessano molto questi passaggi, spero di avere un pò di chiarezza proprio con le risposte che forse riceveremo grazie alla gentilezza di Njnj e del Dott. Tosi.

    S.

    njnjUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:88


    --
    12 ott 2007 08:45
    Cari Amici,
    ieri a Venaria Reale il prof, Zahi Hawass ha tenuto la sua conferenza davanti ad un pubblico attento e numeroso. Gli argomenti trattati sono per alcuni versi già noti a molti di voi, come il racconto della scoperta della “valle delle mummie d’oro” o le “spedizioni robotiche” all’interno della grande Piramide. Sono però state annunciate nuove campagne. La prima si occuperà della analisi dettagliata della tomba di Sethi I , che secondo il professore cela ancora il corpo del sovrano; poi la continuazione dello scavo ad Alessandria, dove si è convinti di trovare la tomba di Cleopatra! Dettagliate e direi esaustive le spiegazioni inerenti le due mummie che da mesi tengono banco negli interessi egittologici. Il resoconto delle TAC effettuate sul povero corpo martoriato del sovrano Tutankhamon e della regina Hatshepsut hanno portato il professore a giungere alla conclusione che il giovane sovrano non fu ucciso con un colpo al capo come si è sempre creduto, ma probabilmente per una setticemia causata da una ferita alla gamba sinistra in seguito, forse, ad una caduta accidentale.
    Il professore si è poi illuminato quando ha spiegato come sia arrivato a riconoscere, sempre secondo lui, il corpo della regina Hatshepesut nella mummia ritrovata nella famosa cachette di Deir el bahari. Se volete un resoconto dettagliato andate a leggere Pharaon n°3 del 2007.
    Il professore ha poi confermato, dietro mia precisa domanda, che i primi di novembre analizzerà con molta attenzione la tomba KV62 per riordinare alcuni reperti che Carter ha inspiegabilmente lasciato giacere in quella che è comunemente chiamata la camera del Tesoro. Il Dr Hawass mi ha anche detto che il volto del faraone sarà visibile a tutti i visitatori della tomba a partire dall’inizio dell’anno prossimo. Il suo progetto prevede di trasferire la mummia martoriata in una teca trasparente, a temperatura e umidità controllata, che sarà sistemata nella parte sinistra dell’anticamera, in pratica dalla parte opposta della camera sepolcrale. Il corpo fortunatamente verrà celato da un lenzuolo di lino e solamente il viso sarà svelato.
    Infine Mirko, compagno di viaggio meraviglioso a Luxor, ha chiesto come procede lo smantellamento delle case del villaggio di Qurna. Hawass ha confermato il proposito di tenere in sito solo 20 delle case più rappresentative del villaggio. In questo modo l’egittologo è sicuro di poter trovare nuove tombe nella zona cosiddetta dei nobili… sui possibili tesori, beh quelli sicuramente sono già stati rubati da generazione di fellah là residenti.
    Sandro Trucco
    antonio_crastoUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1038


    --
    12 ott 2007 09:36

    Caro Sandro,

    prendo atto che Hawass non ha risolto nuovi misteri.

    Vorrei chiederti lumi sull’ipotesi che la tomba KV 17 di Sethi I possa ancora contenere la mummia del sovrano. A me risulta che la sua mummia sia stata trovata nella cachette di Deir el-Bahari, all’interno di un sarcofago sul cui coperchio erano scritti o incisi i cartigli del sovrano.

    L’identificazione di questa mummia non sembra possa esser messa in discussione. Essa è esposta al Museo egizio del Cairo (vedi immagini) ed è stata sempre sottolineata la sua particolare somiglianza con la mummia di Ramesse I (il padre) e quella di Ramesse II (il figlio).

    A meno che Sethi I non abbia avuto un gemello e questi sia stato sepolto al posto del sovrano, mi sembra che Hawass si stia arrampicando sugli specchi.

     

    Per quanto riguarda la mummia di Hatshepsut, questa è stata trovata all’inizio del secolo all’interno nella KV 60, la tomba della sua nutrice, e non nella cachette di Deir el Bahari.

     

    Constato con piacere che Hawass ha deciso di confutare molte certezze dell’egittologia “ufficiale”. Dopo il cambio di mummia per Hatshepsut (prima credeva nella mummia della nutrice), e la sconfessione dell’identificazione della mummia di Thutmose I, ha forse deciso di rivedere anche l’identificazione della mummia di Sethi I?

    Devo dire che le mie idee “poco ortodosse” sembrano oggi in buona compagnia.

    Attachments
    StefyUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1155


    --
    12 ott 2007 09:54

    Ti ringrazio Njnj del resoconto, anche se non ho capito quale mistero si celi dietro alla mummia di Sethi I.


    Spero tu abbia voglia di raccontarci qualcosa anche dopo le prossime conferenze, S.

    saldiperiUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1764


    --
    12 ott 2007 02:52
    Le notizie riportate da Antonio sono precise e circostanziate. Ha lasciato di stucco anche me la dichiarazione che la tomba possa ancora celare il corpo del sovrano.
    Non vorrei essere frainteso, Antonio, ma le tue sono idee "poco ortodosse", come le definisci, ma sono aperte alle teorie contrarie e alle discussioni; Hawass sembra voglia riscrivere l'archeologia e l'antropologia egizia e non ammette pareri contrari.
    Non esiste più il confronto fra scienziati che porti ad una conclusione univoca; esiste un dettame che bisogna accettare e basta.
    Mi sento, come già detto in passato, sempre più confuso e incavolato perchè ritengo, questa, una violenza perpetrata all'Antico Egitto, che viene ancora una volta maltrattato.
    Mi sembra che lo sia già abbastanza dopo aver spostato monumenti, costruito dighe e fatto scomparire intere isole col tritolo.

    Saluti
    Salvatore

    njnjUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:88


    --
    12 ott 2007 04:12

    come sapete... ambasciator, non porta pena!
    io riferisco ciò che ho sentito.questo naturalmente non mi impedisce di avere opinioni mie al proposito, che spesso coincidono con le vostre!
    Sandro

    shardanaleoUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:44


    --
    12 ott 2007 07:24

    X il moderatore: non mi pare di aver mai scritto in questa DISCUSSIONE... però mi arrivanon mail di SOTTOSCRIZIONE  giornalmente ... NON è che non mi piaccia la discussione... ma la mail non l'ho richiesta, se non per i topic ai quali partecipo. Inoltre non posso cancellarmi, perchè dal profilo non risulta che sia iscritto a questa discussione... che faccio?

    grazie. Shar

    njnjUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:88


    --
    12 ott 2007 08:07
    non vorrei aver causato un vespaio... ieri la traduzione non era proprio all'altezza... Hawass ha sicuramente detto che nella tomba di Sethy ci vuole andare e che è convinto di trovare locali ancora intatti... sul corpo chiederò ad altri partecipanti se hanno cpaito quello che ho inteso io...
    chiedo scusa se sono stato forse impreciso al riguardo...
    sandro
    njnjUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:88


    --
    12 ott 2007 08:08
    ...per quanto riguarda le mail... chiedete a Marcello. io non c'entro nulla.
    njnj
    tutmosiUser is Offline
    Basic Member
    Basic Member
    Posts:141


    --
    12 ott 2007 10:23
    Premesso che il mio apparecchio per la traduzione funzionava quando volevano gli dei,e che la traduzione era un pò....allegra,come dice Sandro,mi sembra di aver inteso parlare solo di camera sepolcrale,non di mummia.Comunque dobbiamo aspettarci un 2008 ricco di novità,visto che Hawass intende effettuare nuovi scavi nella Valle dei Re alla ricerca della tomba di Ramses VIII,che dovrebbe essere vicino alla tomba di Merenptah,a quanto pare.Inoltre era presente Roberto Giacobbo che ha promesso una puntata speciale di Voyager interamente dedicata all'Egitto per il 27 dicembre.
    E' stata una bellissima serata,per me era la prima volta in mezzo a personaggi tanto importanti,ma soprattutto in mezzo a tanti appassionati come me,gente comune che ama profondamente l' antico Egitto.
    Grazie ancora a Sandro per essermi stato guida preziosa durante tutta la giornata.
    SozzaniUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:3181


    --
    12 ott 2007 10:47

    Che mi risulti, si è sempre parlato solo del corredo funerario.

    La mummia del Faraone è stata spostata nella cachette di Deir el Bahari, assieme alle altre, sembra dai sacerdoti della XXII Din. per evitare che venisse profanata, ma, mentre i ladri di tombe hanno svuotato le tombe delle altre mummie della cachette - e ne sono prova i reperti in circolazione che da lì provenivano - non ne esistono di appartenenti al corredo di Seti I.               Da qui la convinzione di Zahi che il "tesoro" sia ancora intatto ed inviolato.

    Se pensiamo a quello di Tut, che era un giovane Faraone ...minore, figuriamoci cosa si potrebbe trovare nella camera funeraria di un Seti I!

    StefyUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1155


    --
    15 ott 2007 10:09

    Questo sito, in data 24/01/2006, riporta un articolo in cui viene ribadito quanto scritto da Njnj a proposito delle parole di Hawass sul ritrovamento della mummia di Sethi I:

     

    http://guide.dada.net/egitto/interv...1261.shtml

     

    Hawass non sembra avere dubbi: ha trovato e presto accederà la vera sepoltura di Sethi I: «Se ho ben interpretato – come credo – quello che ho visto, si tratta della più grande scoperta in Egitto dal 1922, anno del ritrovamento della tomba intatta di Tut Ankh Amon. E, se la camera funeraria non fosse stata mai violata, potrebbe ancora contenere la mummia del sovrano e soprattutto gran parte del corredo funebre, un numero enorme di oggetti in oro», dice lo studioso egiziano, che presto annuncerà il proprio ritrovamento a Travelvideo Tv, un importante network americano.”

     

    Aldilà quindi delle parole esatte che ha pronunciato Hawass qualche giorno fa, è stupefacente che le stesse cose le abbia dette quasi due anni fa…..quindi ci sono dubbi sulla mummia indicata finora come quella appartente a Sethi I !!!!!

     

    Gli ushabti che si trovano qui:

     

    http://www.globalegyptianmuseum.com...&lan=I

     

    http://www.globalegyptianmuseum.org...&lan=I

     

    http://www.retecivica.trieste.it/tr...egitto.htm

     

    provengono pare dalla tomba di Sethi I e fanno parte del suo corredo funebre non ancora trovato, per cui se il corredo funebre non c'è e la tomba era vuota, dove stavano questi ushabti?

     

    S.

    You are not authorized to post a reply.


    AIUTACI ANCHE TU!
    Il mantenimento di questo sito è possibile solo grazie al generoso contributo dei visitatori,
    se ritieni il nostro lavoro utile e interessante aiutaci con una donazione oppure associati.
    Aiutaci anche tu!