giovedì 24 settembre 2020
StandardLiveID
Iscriviti gratis alla Newsletter sull'antico Egitto CLICCA QUI
La SANTAINQUISIZIONE (sarda) colpisce ancora
Last Post 19 mag 2007 03:40 by Meryt. 12 Replies.
Printer Friendly
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sort:
PrevPrev NextNext
You are not authorized to post a reply.
Author Messages
shardanaleoUser is Offline
New Member
New Member
Posts:44


--
09 mag 2007 09:34

    Dopo la Condanna del sindaco sardista di cabras denunciato da un sovintendente ai beni archeo... per aver aggiustato una polverosa strada presso la città shardana di Tharros... ecco.

    L'arroganza degli ARCHEOBUONI sardi.

    Lunedì 21/05 si terrà a Cagliari il convegno sulle "Pintaderas" o "Arrodas de tempus", "Il Calendario Nuragico" comparato al CALENDARIO CELTICO. Lo Studioso-matematico NIcola de Pasquale presenterà i risultati degli ultimi studi e delle scoperte effettuate in collaborazione con lo studioso dei Popoli del Mare Leonardo Melis. Il convegno si sarebbe dovuto svolgere con l'apertura della parte storica curata da Melis e de Pasquale avrebbe curato la parte scientifica. A questo punto capita qualcosa che crea lo scompiglio fra gli organizzatori: gli studiosi locali invitati (acheologi e cattedratici di "chiara fama") cominciano ad accusare malori di varia natura e declinano l'invito. Finchè uno studioso più "Chiarofamato" degli altri non fa il "passo risolutivo" e chiede l'ESCLUSIONE di Melis per poter ricucire con gli studiosi "Aventiniani". Gli organizzatori vincono il naturale imbarazzo e scelgono la via più semplice (e meno elegante), chiedendo a Melis di "rinunciare" alla conferenza di apertura e di partecipare quale invitato al dibattito, "dove avrebbe potuto dire la sua". Naturale e comprensibile la reazione di Melis...
    Dopo il famigerato "documento-contro" firmato da 250 "personaggi" tra ARCHEOBUONI, CATTEDRATICI e CHIERICCHETTI ((per dirla alla Frau), e dopo la famosa esclusione dei due dalla trasmissione sui Shardana nella nota TV locale (a quanto pare sempre per richiesta dello stesso famigerato "Studioso chiarofamato")... ora si ha un altro "Rogo" della "Santainquisizione della Cultura" che in Sardinia pare abbia ancora un potere immenso. Potere tale da potersi imporre anche su organizzazioni e manifestazioni fuori dal "Pubblico Controllo" della Cultura di noi poveri e colonizzati "Sardi Pelliti".

    Shardanaleo

    www.shardana.org


    Sit-AmunUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1002


    --
    09 mag 2007 03:59
    Non so, ma a leggere Leonardo Melis ho spesso la sensazione di autoreferenzialità. Questo centralismo sardo mi fa pensare al movimento indipendentista siciliano...
    Non te la prendere, Shardanaleo : non lo dico con acrimonia. E' che non capisco a volte i tuoi messaggi, che alludono a realtà a me personalmente sconosciute e che sembra non sollecitino alcuna risposta.
    Sit-Amun


    shardanaleoUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:44


    --
    09 mag 2007 05:54

    Caro Sit...  A TE  non dicono niente... ci sarà un motivo

    scusa anche tu... ma se lo leggi il posto, non mi pare che sia un post di indipendentista, ma solo di un cittadino che ne ha le tasche piene della presuponenza di certe caste... può darsi che tu sia anche un archeo... ma allora la cosa ti dovrevbbe far riflettere... il convegno è PATROCINATO DALL'UNESCO.. e non è una cosa REGIONALISTICA come tu cerchi di far intendere... si tratta di due studiosi che conferenziano in tutto il mondo (Melis era ospite al Consolato gen. d'Italia la scorsa srettimana e due settimane fa a marsiglia... anche questo è autoreferenziarsi, ma si tratta di realtà) il De Pasqule ha codificato il CALCOLATORE  degli Incas.. due anni fa... ...

    SHAR

    Sit-AmunUser is Offline
    Veteran Member
    Veteran Member
    Posts:1002


    --
    09 mag 2007 07:36
    Sì, è vero, a me non dicono niente, ma non credo di essere la sola (e anche per questo ci sarà un motivo, no?)
    Innanzitutto sono una donna (dunque, "cara" Sit...). Inoltre non è certo mia intenzione mettere in dubbio le tue competenze o il tuo ruolo di conferenziere (a proposito- non ti arrabbiare, però- ma perché usi la terza persona parlando di te stesso? serve ad oggettivizzare la narrazione, come fa Cesare nel De bello Gallico?).
    Volevo solo evidenziare, ripeto, senza acrimonia, ma a livello di osservazione, che la parola Sardo con le sue innumerevoli variazioni è presente nel tuo post in maniera assai significativa e personalmente, come rifuggo dalla sicilianità, concetto a me sconosciuto e che mi fa persino sorridere, così tendo a riflettere, sbagliando, sugli altri le mie personali idiosincrasie. E te lo dice una che detesta la globalizzazione e le sue conseguenze...Credo, però, che l'Italia sia stata per troppo tempo la patria dei particolarismi e dei campanilismi, di cui ha pagato e paga duramente lo scotto, e anche se mi sento, in fondo, molto isolana e poco continentale, penso che si debba ragionare maggiormente a livello non dico nazionale- ci sarebbe da preoccuparsi- ma europeo).
    Detto questo, pur non essendoci mai stata , amo la Sardegna: mi piace la fierezza della sua gente, la lingua, i paesaggi aspri e  Grazia  Deledda, che per prima me l'ha fatta amare.
    Sit-Amun
    shardanaleoUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:44


    --
    10 mag 2007 08:44

    Sì, è vero, a me non dicono niente, ma non credo di essere la sola (e anche per questo ci sarà un motivo, no?)

    Beh! AmicA mia (scusa per la gaffe di prima)...non è importante che NON interessi a QUALCUNO.. è importante che interessi alla MAGGIORANZA... in questo caso ALMENO  dei Sardi che mi leggono..  o degli appassionati di ricerca VERA! Vedi, questo Thread è stato postato in qualche decina di forum e il risultato sono DECINE  di mails (anche a casa) di solidarietà e di rabbia... Poi ognuno si interessa quel che gli pare e vede le cose come gli pare... rimane il fatto che qui si tratta di prevaricazione  e, credimi non accade solo a me  e solo in Sardinia... poco fa in un altro forum, un amico studioso e ricercatore ha lamentato la stessa cosa... il fatto è che lui abita nei pressi di MONTEVECCHIA!

    CIAO.

    SHAR

    MerytUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:67


    --
    18 mag 2007 04:38
    Insomma, in parole povere ti stanno boicottando? Come mai, proponi teorie che loro non accettano?

    PS: sono sarda anch'io, emigrata ormai da anni per amor dell'Egittologia ^___^
    shardanaleoUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:44


    --
    18 mag 2007 07:52
    Posted By Meryt on 18 mag 2007 04.38
    Insomma, in parole povere ti stanno boicottando? Come mai, proponi teorie che loro non accettano?

    PS: sono sarda anch'io, emigrata ormai da anni per amor dell'Egittologia ^___^
     
     
    BOICOTTANDO? E' un eufemismo!... La verità è che da quando uscì il primo libro SHARDANA I POPOLI DEL MARE  fu una persecuzione continua, con esclusioni da trasmissioni e rifiuti di presenziare a conferenze in cui io ero , sono presente... La causa? Il libro in questione ha letteralmente ROVESCIATO  le loro certezze sulla NON  storia dei Sardi, dicendo alla gente che Il POPOLO SARDO, al di là dall'essere INVISIBILE come da loro sempre ritenuto, era PROTAGONISTA  della STORIA ANTICA.  E questo gli ha fatto inimicare la gente che non li ascolta più... anche perchè nel frattempo i libri di Melis si vendono, si vendono... ... Se vuoi (visto che sei di origini Sarde e quindi interessata a maggior ragione...) puoi consultare il libro anche sul WEB. GOOGLE BOOKS publica diversi libri sull'argomento e se cerchi SHARDANA il mio lo trovi... comunque ti dò l'URL http://books.google.it/books?q=shardana&btnG=Cerca+nei+libri&as_brr=0 
    OPPURE IL SITO UFF.  www.shardana.org 
    Un caro SHARDANIKO SALUTO.
    SHAR


    MerytUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:67


    --
    18 mag 2007 04:40
    Grazie! credo che mio padre abbia il libro, se non erro me ne ha parlato qualche mese fa, se questa estate faccio un salto in Sardegna me lo faccio prestare! Non mi intendo molto di storia sarda ma l'argomento è molto interessante.
    In sostanza tu ritieni che gli Shardana di Ramesse II siano gli antenati dei sardi?
    shardanaleoUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:44


    --
    18 mag 2007 04:57

    Se tu visiti i templi egizi, in particolare ABU SIMBEL, MEDINT ABU, e LUXOR... vedrai rappresentati dei guerrieri assolutamente differenti dagli altrei guerrieri presenti, sono i Più vicini al trono del faraone...la GUARDIA REALE. hanno SCUDO ROTONDO, ELMO CON LE CORNA, GONNELLINO CORTO E SPADA DEL TIPO "bronzetti sardi"... e gli egizi li chamavano con un nome che non accetta repliche: SRDN, lo stesso nome inciso nella STELE DI NORA, IN SARDINIA (SRDN) che ha un unico significato SARDANA!

    GUARDA LE IMMAGINI IN QUESTA PAG. http://www.shardana.org/la%20storia.htm 

    questin sotto sono presi dalle pareti di medinet Abu, quello sotto è un bronzetto sardo del II millennio.

      

    MerytUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:67


    --
    18 mag 2007 05:18
    Ho dato un'occhiata agli estratti del tuo libro nel link che mi hai passato. Quando lo leggerò con attenzione potrò esprimere megllio un parere, però da subito vorrei farti un appunto: perchè non metti le fonti, quando affermi qualcosa? Solo molto raramente citi un testo da confrontare...
    Che so, ti parlo solo della parte che ho letto: dici che Roma ha dovuto sopportare i monarchi etruschi imposti dalla talassocrazia Shardana, e che è noto che chiamavano questi lucumoni "sardi". Ok, noto a chi? Io, come immagino molti dei tuoi lettori, non sono esperta di storia romana, questa cosa che tu affermi non mi è assolutamente nota e giustamente vorrei saperne di più, anche perché sembrerebbe importante; ma non ci sono note, non c'è neppure un testo di riferimento che io potrei consutare per sapere dove come e quando i romani parlavano di questi sardi.
    Poi affermi che i Shardana sicuramente guidavano i popoli del mare. Ma su che basi questo avvenne "sicuramente?". Chi ne parla? Dove? Quando?
    E' solo la versione internet così?
    MerytUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:67


    --
    18 mag 2007 05:27
    Posted By shardanaleo on 18 mag 2007 16.57

    Se tu visiti i templi egizi, in particolare ABU SIMBEL, MEDINT ABU, e LUXOR... vedrai rappresentati dei guerrieri assolutamente differenti dagli altrei guerrieri presenti, sono i Più vicini al trono del faraone...la GUARDIA REALE. hanno SCUDO ROTONDO, ELMO CON LE CORNA, GONNELLINO CORTO E SPADA DEL TIPO "bronzetti sardi"... e gli egizi li chamavano con un nome che non accetta repliche: SRDN, lo stesso nome inciso nella STELE DI NORA, IN SARDINIA (SRDN) che ha un unico significato SARDANA!




    Sì, conosco bene quei rilievi, ho vissuto a Luxor per alcuni mesi e mi son soffermata a osservarli con curiosità proprio perchè avevo sentito parlare di queste teorie che avvicinano gli Shardana ai sardi. E' un argomento interessante, e mi piacerebbe approfondirlo in futuro, magari scoprirò che avevo antenati egiziani e che da lì viene la mia vocazione all'egittologia


    shardanaleoUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:44


    --
    19 mag 2007 08:24
    Posted By Meryt on 18 mag 2007 17.18
    Ho dato un'occhiata agli estratti del tuo libro nel link che mi hai passato. Quando lo leggerò con attenzione potrò esprimere megllio un parere, però da subito vorrei farti un appunto: perchè non metti le fonti, quando affermi qualcosa? Solo molto raramente citi un testo da confrontare...
    Che so, ti parlo solo della parte che ho letto: dici che Roma ha dovuto sopportare i monarchi etruschi imposti dalla talassocrazia Shardana, e che è noto che chiamavano questi lucumoni "sardi". Ok, noto a chi? Io, come immagino molti dei tuoi lettori, non sono esperta di storia romana, questa cosa che tu affermi non mi è assolutamente nota e giustamente vorrei saperne di più, anche perché sembrerebbe importante; ma non ci sono note, non c'è neppure un testo di riferimento che io potrei consutare per sapere dove come e quando i romani parlavano di questi sardi.
    Poi affermi che i Shardana sicuramente guidavano i popoli del mare. Ma su che basi questo avvenne "sicuramente?". Chi ne parla? Dove? Quando?
    E' solo la versione internet così?


    Se leggi il libro vedrai che non è così: tutte le fonti sono citate. In questo caso cito Festo e Strabone... "REGES SOLITI SUNT ESSE ETRUSCORUM QUI SARDI APPELLANTUR" (FESTO)... e nei LUDI CAPITOLINI  continua: "QUIA ETRUSCA GENS, HORTA EST SARDIBUS!"... traduco?

     

    Che i SHARDANA fossero la componente più importante della coalizione si legge NEI TESTI egizi (il poema di PENTAUR, il PAPIRO HARRYS... IL PAPIRO ANASTASI...). Inoltre l'appellativo I POPOLI DEL MARE in realtà non esiste, fu coniato dagli scrittori moderni che lo presero dall'appellativo del POPOLO PIU IMPORTANTE all'interno della coalizione: "SARDANA N. PI. IAM" = SARDANA DEL MARE,  così gli egizi chiamavano i SRDN... inoltre i SRDN  sono sempre raffigurati come le PERSONE PIU VICINE AL TRONO DEL FARAONE (ramesse II ad ABU SIMBEL, Ramesse III a Medinet Abu...)

    SHAR

    MerytUser is Offline
    New Member
    New Member
    Posts:67


    --
    19 mag 2007 03:40
    ok, allora aspetterò di avere in mano il libro originale per esprimere un parere ;)
    You are not authorized to post a reply.


    AIUTACI ANCHE TU!
    Il mantenimento di questo sito è possibile solo grazie al generoso contributo dei visitatori,
    se ritieni il nostro lavoro utile e interessante aiutaci con una donazione oppure associati.
    Aiutaci anche tu!